logo

Tag : La Gioia

Gioia: capacità di percepire gli opposti, i contrari e i paradossi della vita in un unico flusso che comunque guida verso l'Alto. Gioia: prontezza al sorriso e alla leggerezza, senso dello humour e libertà dal giudizio. Gioia: capacità di cogliere, abbracciare, assaporare la preziosità infinita dell'attimo presente. Gioia: capacità di immaginare conseguenze benevole delle proprie azioni compiute oggi, anche per le prossime venti generazioni e goderne subito. Gioia: capacità di unificare piano materiale e spirituale in un unico gesto concreto. Gioia: capacità di mettere sempre in discussione tutto senza fissarsi e irrigidirsi; su le braccia, perché senza gioia la schiena 'non ci può stare'. Gioia: liberarsi dal dolore del passato, rinunciando a correzione e perfezione, accogliendo la completezza dell'esperienza umana. Gioia: rinunciare ai dolori e agli sbagli del passato, perché, tranquilli, ce n'è anche per il futuro, ma sapremo cosa fare. Gioia: strappare il curriculum emozionale, con le performance da vittima, carnefice e salvatore, rinunciare a narrarsi, perché ciò che è vero sia qui, nella rappresentazione fisica di tutto ciò che siamo. Gioia: la vita, nella sua esperienza spirituale ed energetica, che è qui da vedere e da toccare. — Luciana Landolfi